Loading...

Storia di una vita Vivilight

Vita Vivilight: Anno nuovo, me nuova

Storia di una vita Vivilight. Anno nuovo, ME nuova. Ho deciso di girare pagina, di buttare via il passato e dedicarmi interamente al presente. Natale è ormai alle spalle, ed è stato meno difficile di quello che immaginavo.
Certo, ci sono stati dei momenti in cui la malinconia tornava a bussare alla porta del mio cuore, ma no, io non ho aperto. Mi sono invece goduta la mia famiglia e i miei amici.

Se devo essere sincera, ho anche mangiato un po’ più del solito e non è nemmeno un male, visto che ancora non riuscivo a mangiare come avrei dovuto. Per fortuna ho evitato almeno di mangiare troppi dolci e mi sono concessa solo una fetta di panettone il 25.

Sono andata a correre tutte le mattine e non mi sono sentita in colpa come pensavo. Non vedo l’ora di parlare con la dottoressa di questi progressi enormi. Ma dovrò aspettare fin dopo l’epifania.

E il 7 gennaio inizierò anche il Body Revolution…

Devo riuscire a superare me stessa e le mie paure. Devo completare un workout di tre mesi, senza mollare tutto in corsa. Lo devo a me stessa. Basta farsi in quattro solo per gli altri, adesso mi spacco anche per me stessa. Meno di trenta minuti al giorno sono il minimo. Sono assolutamente ottimista e so che ho grandi possibilità di superare lo scoglio che è solo nella mia mente e arrivare dove mai sono arrivata prima.

I miei amici mi hanno fatto un mucchio di complimenti, non smettevano di dire che sembravo un’altra. E no, non solo perché ho perso peso, ma anche perché mi hanno detto che finalmente ho una luce diversa negli occhi. Sono state cose bellissime da sentire; non mi ero resa conto nemmeno io di quanto mi fossi svuotata nel mio rapporto sbagliato con M. Però ora inizio a capire tante, troppe cose. E sono alla fin fine sollevata.
Se fossimo rimasti insieme, sarei stata una perdente a vita, invece ora sono una vera Spartana!

A Capodanno sarò ancora con loro. Lo passeremo in casa, ed io ho già in mente degli antipastini sfiziosi, tipo le uova ripiene, i cestini di parmigiano e le pizzette di cavolfiore visti su Vivilight.
Ci saranno anche degli amici di altri amici e quindi arriveremo ad essere circa venti persone. Dovrò davvero impegnarmi per cucinare bene e sufficientemente per tutti, sarebbe davvero terribile se non ne bastasse per tutti.

Non ho idea di cosa mettermi però. Tutto ormai mi sta largo e ho davvero bisogno di fare un po’ di shopping. Cosa che odiavo fino a qualche tempo fa, ma che ora inizia a a darmi qualche soddisfazione. Non mi resta che chiamare le mie fidate amiche e di buttarmi nella mischia del centro commerciale. Sperando di uscirne viva.

Una vita vilight è una vita che associa una sana e corretta alimentazione ad un po’ di sport. Perché prendersi cura di sé attraverso il cibo è un bellissimo modo per amarsi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *