Loading...

Crocchette di verdure miste al forno

AutoreC.Ferrara
VotazioneDifficoltàMedia

Per preparare1 Porzione
Preparazione5 minutiCottura25 minutiTempo Totale30 minuti

Le crocchette classiche sono preparate solo con le patate. Vi proponiamo una versione alternativa. Per rendere più leggera la ricetta più conosciuta metteremo nell’impasto un misto di verdure. Unendo alle patate anche carote, zucchine e mais aggiungeremo gusto pur mantenendo una buona consistenza.
Finalmente sarà facile far mangiare la verdura anche ai bambini, con queste gustose crocchette! Se preferite è possibile, con lo stesso impasto, preparare anche polpette di verdura. Riuscirete davvero a fare felici grandi e piccini! Per insaporire verrà usato un pizzico di gommasio.
Insaporire le crocchette con il gomasio
Il gomasio, fino a pochi anni fa, non era molto conosciuto nella cucina italiana. Ultimamente il suo uso si è largamente diffuso in molte ricette. Il gomasio è un condimento salato. Viene preparato utilizzando una base di semi di sesamo e sale marino integrale. La parola deriva dal giapponese, nazione in cui è stato inventato. Il termine si compone infatti delle due parole “goma”, che significa sesamo, e “shio” che significa sale.

Il sesamo è un seme con un alto contenuto di minerali. Addirittura superiore agli altri semi oleosi. E’ infatti particolarmente ricco in Calcio ed ha un elevato contenuto di proteine. Da non sottovalutare è anche l’apporto di vitamine, soprattutto quelle del gruppo B: B1, B2, B6 A, E, D e PP.

Il sesamo è un seme oleoso ma bisogna tener presente che i grassi di cui è ricco sono sono principalmente i preziosi polinsaturi omega 3 e omega 6. La presenza di grassi polinsaturi rende lo rende, però, sensibile al calore. Tenete dunque presente che la tostatura dovrà sempre essere molto leggera e veloce.

Come utilizzare il gomasio? Sostituitelo al sale, soprattutto se aggiunto a crudo.

Sapevate che il gomasio non viene usato solo in cucina ma anche nella pratica della medicina macrobiotica? Si utilizza addirittura a scopo terapeutico! Sarebbe infatti in grado di abbassare il colesterolo, di favorire la digestione, di aiutare la regolarità intestinale e rinforzare il sistema immunitario. Viene utilizzato anche come rimedio in caso di nausea e di mal di testa.

Ecco dunque che diventa un’ottima idea insaporire queste crocchette, o polpette a seconda di quello che sceglierete, con del semplice ma gustoso gomasio.

TweetSaveShare

Ingredienti:

 250 g Patate
 1 pezzo Carota grande
 1 pezzo Zucchine
 1 q.b. Mais
 1 pizzico Gomasio
 1 pizzico Pepe
 1 pizzico Prezzemolo
 2 pezzi Uova
 1 q.b. Parmigiano reggiano
 1 pizzico Origano
 30 g Pangrattato
 1 pezzo Albume

Passaggi:

1

Cuocere le verdure al vapore e far raffreddare

2

Schiacciare le patate con un apposito schiacciapatate

3

Unire tutti gli ingredienti ed amalgamare bene il composto. Se l'impasto risulta un po' molle aggiungere del pan grattato fino ad ottenere la consistenza desiderata.

4

Formare delle crocchette o polpette e impanare prima nell'albume sbattuto e poi nel pan grattato.

5

Foderare una placca con la carta da forno e infornare a 200 gradi per 20 minuti circa. Io ho poi fatto altri 5 minuti di ventilato per renderle dorate.

Ingredienti

 250 g Patate
 1 pezzo Carota grande
 1 pezzo Zucchine
 1 q.b. Mais
 1 pizzico Gomasio
 1 pizzico Pepe
 1 pizzico Prezzemolo
 2 pezzi Uova
 1 q.b. Parmigiano reggiano
 1 pizzico Origano
 30 g Pangrattato
 1 pezzo Albume

Passaggi

1

Cuocere le verdure al vapore e far raffreddare

2

Schiacciare le patate con un apposito schiacciapatate

3

Unire tutti gli ingredienti ed amalgamare bene il composto. Se l'impasto risulta un po' molle aggiungere del pan grattato fino ad ottenere la consistenza desiderata.

4

Formare delle crocchette o polpette e impanare prima nell'albume sbattuto e poi nel pan grattato.

5

Foderare una placca con la carta da forno e infornare a 200 gradi per 20 minuti circa. Io ho poi fatto altri 5 minuti di ventilato per renderle dorate.

Crocchette di verdure miste al forno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *