Krapfen al forno alla marmellata light

Rating: 4.5. From 2 votes.
Please wait...
Tempo di preparazione
45 min
Tempo di cottura
20 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni
8 porzione
Portata
Dolci
Pubblicata da
Pubblicata il
scorza di limone
1 pezzo
zucchero di canna integrale
70 gr
uova
1 unità
sale
1 pizzico
miele
1 cucchiaini
yogurt greco 0%
125 millilitri
Latte a scelta
160 millilitri
lievito di birra fresco
15 gr
Farina di tipo 1
200 gr
Farina Manitoba
300 gr
Krapfen al forno alla marmellata light

Questa ricetta è davvero semplice e una valida alternativa per dei krapfen al forno, o bomboloni, molto leggeri e soffici. I vostri bambini li adoreranno e voi potrete decidere il ripieno giusto per i vostri gusti.

Krapfen al forno, anche conosciuti come “bomboloni”

L’originale krapfen è nato in Austria, come dolce fritto a forma di ciambella. Era fatto di pasta dolce molto lievitata, e veniva farcito con crema pasticcera o marmellata. Tocco finale: una spolverata di zucchero a velo.

Tale dolce era tipico delle feste, in particolare del Carnevale, durante il quale era venduto per le strade.

Successivamente il krapfen venne esportato anche in Italia, dove assunse vari nomi: bombolone in Toscana ed in Romagna, a Roma la bomba alla crema, a Modena il crafen, a Napoli il graffe ripieno di marmellata alle amarene. Insomma, questa golosa frittella ripiena ha conquistato tutto il continente europeo.

La ricetta originaria suggerisce di farcire l’impasto prima della cottura, così che l’aroma del ripieno possa diffondersi in tutto il krapfen.

Krapfen al forno: ecco la versione light

Come sappiamo, il krapfen originale prevede la frittura della pasta, oltre che tanti begli ingredienti piuttosto calorici. Per questo abbiamo voluto proporvi una sua alternativa light: il krapfen al forno.

Oltre alla cottura nel forno, e non fritta, che si evince dal nome, abbiamo modificato la componente grassa. Invece di olii e burri, usiamo lo yogurt greco 0% che sappiamo essere un valido alleato delle nostre ricette light.

Per il ripieno consigliamo una marmellata light, a zero contenuto di zuccheri, meglio se fatta in casa. Se non l’avete mai preparata e siete curiosi, date un occhiata qui!

Se vi avanzano dei krapfen, niente paura! Li potrete conservare in un sacchetto per alimenti chiuso e riscaldarli al microonde prima di consumarli.

Vediamo ora come preparare i nostri amati krapfen al forno!

  1. Iniziare setacciando le farine. Sciogliere il lievito nel latte tiepido, e aggiungerlo alle farine.
  2. Iniziare ad impastare. Aggiungere lo yogurt greco 0% , un cucchiaino di miele e un pizzico di sale.
  3. Unire ancora l'uovo intero, la scorza grattugguata di un limone bio o altro aroma a piacere e lo zucchero di canna integrale o altro dolcificante.
  4. Continuare ad impastare per almeno 10 minuti, trascorsi i quali sbattere con forza l'impasto sul tavolo prima di rimetterlo nella ciotola, coprirla con pellicola e metterla a riposare per 3/4 h nel forno acceso.
  5. Trascorso il tempo necessario al raddoppio del volume, prelevare l'impasto e stenderlo a cerchio o rettangolo fino ad ottenere uno spessore di 1 o 2 cm.
  6. Con una tazza o un coppapasta formare i cerchi e adagiarli sulle placche da forno. Farcirne poi una metà a piacere con marmellata di albicocche bio, crema al cioccolato, oppure anche miele e granella di noccioline. Poi spennellare delicatamente i bordi e ricoprire con la seconda metà dei cerchi. (Ne verranno circa 10/12). E rimetterli a riposare per un'altra ora o due nel forno acceso
  7. Trascorso questo tempo accendere il forno a 180° e cuocerli poi ler 20'.
  8. Una volta raffreddati, spolverarli con zucchero a velo o cioccato amaro

Ancora nessun commento? Scrivi qualcosa per primo!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*