Vitamina B9: proprietà e cibi che la contengono

Vitamina B9

Scopriamo insieme la vitamina B9

La VITAMINA B9 viene anche chiamata acido folico. Questo perchè è presente nei vegetali a foglia verde grande dove inizialmente fu ritrovata. E’ una vitamina idrosolubile essenziale alla sintesi del DNA e delle proteine. Necessario alla formazione dei globuli rossi, è particolarmente importante in gravidanza per il corretto sviluppo del sistema nervoso embrionale. Una carenza può infatti portare ad anemia, frequente in gravidanza (20%), con rischio di neonati con spina bifida (malformazione della colonna vertebrale) e/o labbro leporino. La vitamina B9 è inoltre molto importante per contrastare gli effetti negativi dell’omocisteina.

L’acido folico è fondamentale per il corretto funzionamento del cervello e svolge un ruolo importante per la salute mentale ed emotiva.

Aiutando nella produzione di DNA e RNA è particolarmente importante durante i periodi di forte crescita, come in gravidanza, nell’infanzia e nell’adolescenza.

L’acido folico lavora anche in stretta collaborazione con la vitamina B12 nella corretta formazione dei globuli rossi e nella funzionalità del ferro .

 

Dosi consigliate di vitamina B9

Il fabbisogno giornaliero di acido folico varia a seconda dell’età e del sesso: per gli adulti la quantità raccomandata si attesta sugli 0,2 mg, che raddoppia per le donne in gravidanza (almeno 0,4 mg al giorno).

CARENZA:

La carenza di acido folico è quella più comune nel gruppo di vitamine B. I cibi animali, con l’eccezione di fegato, sono poveri di acido folico. Le fonti vegetali ricche di acido folico spesso non sono assunte in quantità adeguate a crudo.

L’alcolismo, la sindrome del colon irritabile e la celiachia contribuiscono a causare carenza di acido folico. Uno scarso apporto di vitamina B9 può provocare scarsa crescita, infiammazione della lingua, gengivite, perdita di appetito.

Tra i segnali più comuni di carenze di acido folico ci sono l’anemia, i disturbi del sonno e la difficoltà di concentrazione.

SOVRADOSAGGIO:

L’acido folico, anche ad alte dosi, non sembra avere effetti tossici. Bisogna però ricordare che un’integrazione eccessiva potrebbe mascherare i sintomi di un’eventuale carenza di vitamina B12. In tal caso, in assenza di altri sintomi evidenti, alcuni danni neurologici dovuti alla mancanza di vitamina B12 potrebbero peggiorare fino a divenire irreversibili.

In quali alimenti si trova?

L’acido folico può essere assunto tramite numerosi alimenti. Ne sono ricchi frutta come arance e kiwi. Verdure come quelle a foglia scura, pomodori, legumi e germe di grano. E’ inoltre presente nel lievito di birra, fegato di vitello, cereali.

Da ricordare che frutta e verdura vanno consumate preferibilmente crude poiché la cottura distrugge gran parte dei folati presenti nei cibi.

 

 VitaminaB9

Categories: Schede Alimentari

Nessuno ha ancora commento, scrivi per primo qualcosa!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*