Zuppa Araba di Lenticchie rosse e Limone

Tempo di preparazione
5 min
Tempo di cottura
50 min
Difficolta'
Facile
Porzioni
4 persone
Portata
Primi Piatti
Ricetta di
Pubblicata il
1.00 q.b.
pepe
1.00 q.b.
sale
1.00 unità
succo di limone
1500.00 millilitri
Acqua
1.00 cucchiaini
Curcuma
1.00 cucchiaini
Cumino
6.00 cucchiaini
Olio extravergine d'oliva
2.00 cucchiai
farina di riso
1.00 unità
Carote
1.00 unità
cipolla
3.00 unità
aglio
350.00 gr
Lenticchie rosse
Zuppa Araba di Lenticchie rosse e Limone

Nulla di meglio di una zuppa araba di lenticchie per riscaldarci nelle giornate invernali e depurarci dopo le festività natalizie! Ed a renderla perfetta ci sono le lenticchie, legume tipico della alimentazione mediterranea. Tutto rigorosamente light!

Zuppa araba di lenticchie rosse, conosciuta come Shorba Al-Adas

Piatto della tradizione medio orientale, in particolare è originario della Siria. Di facile realizzazione e dal sapore delicato e gradevole.

Di solito viene accompagnato dalla pita, il classico pane arabo, o dal pane azzimo.

La zuppa che vi proponiamo è a base di lenticchie, un legume la cui storia è millenaria. Risale all’antico Egitto, si narra che le loro navi rifornissero i porti della Grecia e dell’Italia. Ha avuto sin dai tempi un significato augurale ed ha conquistato le tavole di ogni ceto sociale, grazie al suo alto potere nutritivo ed al costo contenuto.

Le lenticchie rosse sono un’ottima alternativa alla carne, poiché ricche di proteine vegetali, interamente assimilabili dall’organismo e facilmente digeribili. Sono composte dal 10% di acqua, 23% di proteine, 13% di fibre e solo dall’1% di grassi. Sono un alimento ricco inoltre di vitamine: vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E, vitamine K e J.

Ma non finisce qui. Le lenticchie apportano una serie di benefici:

  • Antitumorali: sono i legumi con le maggiori proprietà antiossidanti, contengono inoltre un alto numero di isoflavoni;
  • Ricche di ferro: favoriscono la produzione di globuli rossi e sono un alleato per chi soffre di anemia.
  • Acido folico: una tazza di lenticchie costituisce quasi l’intero fabbisogno dell’adulto di acido folico giornaliero. Questa vitamina (B9) è utile per il buon funzionamento del sistema nervoso e per le donne in gravidanza.
  • Muscolatura: sono un alleato per i nostri muscoli grazie all’elevata presenza di proteine vegetali e di amminoacidi.
  • Abbassano il colesterolo: hanno una percentuale bassissima di grassi ed un alto contenuto di fibre che favoriscono la motilità intestinale e tengono sotto controllo il tasso di colesterolo nel sangue.
  • Ideali per celiaci: le lenticchie sono prive di glutine, pertanto sono un alimento cardine dell’alimentazione celiaca.
  • Sostituiscono carne e pesce: in quanto ricche di proteine, possono sostituire gli alimenti di origine animale che, al loro contrario, sono ricchi di colesterolo.

 

  1. Porre le lenticchie a cuocere in acqua. Nel frattempo preparare in una ciotola un mix di curcuma, cumino, olio extravergine, sale, pepe e farina.
  2. Trascorso il tempo di cottura delle lenticchie con il trito, aggiungere il mix preparato e mescolare bene. Questo deve sciogliersi senza lasciare residui. Lasciare cuocere per 10 minuti (con coperchio) ancora.
  3. Spremere un limone e filtrarne il succo. Aggiungerlo ai restanti ingredienti e cuocere per 5 minuti.
  4. Spegnere il fuoco, far riposare 5 minuti. Servire decorando a piacere con prezzemolo o con semi di papavero.

Nessuno ha ancora commento, scrivi per primo qualcosa!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*