Camille light con succo d’arancia e carote

Tempo di preparazione
10 min
Tempo di cottura
20 min
Difficolta'
Facile
Porzioni
3 persone
Portata
Dolci
Ricetta di
Pubblicata il
20 gr
olio di semi
1 bustina
Lievito per Dolci
1 pizzico
sale
120 gr
Carote
60 gr
succo d'arancia
1 pezzo
scorza di arancia
50 gr
zucchero di canna integrale
1 pezzo
uova
130 gr
Farina integrale
5 pezzo
mandorle
Camille light con succo d’arancia e carote

Camille! Ma in versione light: bastano davvero pochi e semplici accorgimenti per preparare ottimi tortini alla carota risparmiando parecchie calorie senza rinunciare al gusto. Se volete realizzare dolci soffici, golosi ma senza dimenticare di prestare attenzione alla leggerezza, non potete certo farvi sfuggire questa ricetta! Sono l’ideale per una merenda sana e golosa ma anche per una prima colazione davvero sfiziosa.

In questa variante leggera è stato utilizzato, oltre alle classiche carote, anche del succo d’arancia. Questo piccolo accorgimento, oltre a migliorare il gusto, conferisce anche un aroma molto particolare. Senza contare che riesce a rendere le tortine davvero molto soffici e leggere.

Spesso è difficile far mangiare le carote ai bambini. Con questa ricetta saranno più che felici di fare scorta di questo prezioso ortaggio!

Le carote

Fortunatamente le carote fanno bene alla salute sia crude ed è facile renderle prelibate con questo dolce. Ricordate che, se volete assorbire al meglio il betacarotene apportato dalle carote, è meglio consumarle cotte e condite con un filo d’olio. E’ infatti più facilmente assimilabile dal corpo dopo una breve cottura. La vitamina A è liposolubile e viene assorbita meglio dal nostro corpo accompagnata a grassi. In questo caso è stato aggiunto dell’olio. E’ buona norma alternare il consumo di carote crude e cotte. Questo perchè la vitamina C si deteriora con la cottura.

Volendo potete arricchirle ulteriormente aggiungendo all’impasto qualche goccia di cioccolato fondente.

  1. Pulite, lavate, pelate e grattugiate le carote
  2. grattugiate la buccia di un'arancia, tagliatela a metà, e ricavatene il succo.
  3. in una ciotola, unite l'uovo con lo zucchero, le mandorle tritate, l'olio e mezza bustina di lievito
  4. aggiungete il succo d'arancia, le carote e per ultimo la farina
  5. mettete l'impasto in sei pirottini per muffins e infornate a 180° per 20 minuti circa. Fate la prova stecchino!

8 commenti

  1. Foto del profilo di fragola2106
    fragola2106 said on febbraio 25, 2015 Rispondi
    Sono spettacolari! Grazie mille per la ricetta! Io in più ho aggiunto una mandorla come decorazione su ogni muffin
  2. Foto del profilo di monella
    monella said on marzo 2, 2015 Rispondi
    Sono deliziose ho cambiato due ingredienti ho usato il fruttosio e la farina di sette cereali ......buonissime !!! Grazie della ricetta. ....
  3. Foto del profilo di gloria
    gloria said on maggio 2, 2015 Rispondi
    Quante gr di mandorle servono?
  4. manuamanda said on maggio 24, 2015 Rispondi
    Una delizia! Dovevo farne un po' per amici e ho raddoppiato le dosi di tutto, ho usato 200g farina integrale e 40g di farina di farro. Di mandorle tritate ne ho messi 50g e in tutto 130g di zucchero integrale...UNa bomba!!!
    1. stefania-fommei said on ottobre 6, 2016 Rispondi
      Buongiorno scusa hai raddoppiato anche il lievito?
  5. Anna Indelicato said on ottobre 26, 2016 Rispondi
    mi sapete dire da tritate le mandorle quanto pesano? ho la farina di mandorle
  6. Martina said on dicembre 4, 2016 Rispondi
    Buonissime ...ci ho fatto colazione x quasi tutta la settimana passata ...
    1. Foto del profilo di ezia
      ezia said on dicembre 5, 2016 Rispondi
      vero!! sono buonissime e a colazione ancor di più :)

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*