La vitamina E: proprietà e cibi che la contengono

Vitamina E

La vitamina E e tutte le sue funzioni

VITAMINA E (alfa tocoferolo)  è il nome collettivo che viene attribuito ad un gruppo di composti liposolubili ad attività antiossidante. E’ considerata la vitamina antiossidante per eccellenza, soprattutto nel metabolismo degli acidi grassi insaturi.

Le concentrazioni nel sangue di vitamina E (alfa-tocoferolo) dipendono dal fegato, che prende in carico la sostanza nutritiva dopo che le varie forme sono state assorbite dal piccolo intestino.

Funzioni della vitamina E:

Il ruolo primario della vitamina E è quello di proteggere i tessuti dell’organismo dalle reazioni dannose (periossidazione)  e dai radicali liberi.

  • Protegge le membrane cellulari impedendo la perossidazione dei fosfolipidi di membrana
    Protegge la vitamina A dall’ossidazione
  • Previene le patologie cardiovascolari
  • Protegge le lipoproteine dall’ossidazione.
  •  La vitamina E contribuisce a proteggere nei confronti dei danni causati dal fumo e dall’inquinamento.

Gli antiossidanti proteggono le cellule dagli effetti dannosi dei radicali liberi, molecole che contengono un elettrone non condiviso. I radicali liberi, che possono danneggiare le cellule e contribuire allo sviluppo delle malattie cardiovascolari e del cancro, possono provenire dal processo di digestione del cibo o da esposizioni ambientali quali il fumo di sigaretta, l’inquinamento atmosferico, e le radiazioni ultraviolette del sole.

La vitamina E è un antiossidante liposolubile (che si scioglie nei grassi) che interrompe la produzione di radicali liberi che si formano quando i grassi subiscono alcune trasformazioni metaboliche. Gli scienziati stanno studiando se, limitando la produzione di radicali liberi ed eventualmente attraverso altri meccanismi, la vitamina E potrebbe aiutare a prevenire o a ritardare le malattie croniche associate agli stessi.

La sua attività antiossidante è rinforzata dalla presenza contemporanea di vitamina C, glutatione e selenio.

Oltre alla sua attività come antiossidante la vitamina E è coinvolta nelle difese immunitarie e, come mostrato principalmente dagli studi in vitro, nella trasmissione di segnali tra le cellule, nella regolazione dell’espressione genica e in altri processi metabolici.

Carenza di vitamina E

E’ raro che si verifichi una carenza di vitamina E ed inoltre sintomi evidenti di carenza vitaminica non sono stati riscontrati in persone sane, anche se ottengono basse quantità di vitamina E dalle loro diete. I bambini prematuri che alla nascita presentano un basso peso corporeo ( minore di 1500 grammi) potrebbero presentare delle carenze; per questo motivo sono talvolta somministrati integratori di vitamina E per ridurre il rischio di alcune complicazioni, come quelle che colpiscono la retina, ma che in realtà possono anche aumentare il rischio di infezioni.

Poichè l’apparato digerente richiede dei grassi per assorbire la vitamina E, le persone con problemi di malassorbimento di grassi hanno maggiori probabilità di sviluppare una carenza vitaminica rispetto a coloro che non presentano tali disturbi. Tra i sintomi da carenza rientrano:

  • la neuropatia periferica,
  • l’atassia,
  • la miopatia scheletrica,
  • la retinopatia,
  • la compromissione della risposta immunitaria.

 

Alimenti che contengono la vitamina E:

Dove trovare la vitamina E in natura? Ecco i principali alimenti che la contengono:

VitaminaE

 

Categories: Schede Alimentari

Nessuno ha ancora commento, scrivi per primo qualcosa!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their respective authors, and not necessarily the views of this web portal. Members are requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice or explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*